Etiopia

2019 Progetto "Acqua per la vita"

POZZO DI MAY ENDA NEHBI NEL TIGRAY (ETIOPIA)

L’associazione Progetto Familia Onlus in collaborazione con Fonte di Vita onlus è impegnata alla realizzazione di un pozzo che servirà 400 abitanti del Villaggio di May Enda Nehbi nella regione di Tigray al fine di provvedere al bisogno di acqua potabile.

In Etiopia l’accesso a fonti di acqua potabile è estremamente problematico, si calcola che mediamente solo il 27% della popolazione abbia la possibilità di accedere ad acqua pulita, percentuale che tende ad abbassarsi drammaticamente in regioni come il Tigray dove solo 11% della popolazione in grado di bere acqua potabile. Tanti bambini si ammalano e muoiono per malattie causate dal bere acqua non potabile dei corsi d’acqua locali dove le donne si approvvigionano camminando per ore per portarla alle famiglie.

Da tutto questo derivano malattie legate ad infezioni intestinali che tendono a colpire le categorie più deboli quali bambini, anziani e donne.

In questi terreni aridi il pozzo fornirà acqua potabile al Villaggio May Enda Nehbi, porterà notevoli benefici nella vita sociale degli abitanti del villaggio, i quali potranno mangiare meglio, dedicare più tempo alle loro attività agricole e i bambini potranno andare a scuola.

All'inaugurazione del nuovo pozzo, per festeggiare l'avvenimento, sarà organizzata la "Biciclettata solidale" in Etiopia alla scoperta del territorio e dei suoi splendidi paesaggi

La società UNIVERSAL PACK nell’ambito del progetto “Water is Life” “Acqua per la vita” è il sostenitore principale del pozzo del Villaggio May Enda Nehbi.

Percentuale di completamento del progetto

i dati riportati sono espressi in tempo reale

0%

Sostieni il progetto con una donazione

BONIFICO BANCARIO
CONTO CORRENTE POSTALE

Progetto Familia Onlus 

 Viale Mar Jonio, 4 – 20148 Milano

Unicredit Banca SpA, Filiale Milano Ricciarelli

 IBAN: IT 78K0200801664000100407996

.

n: 67472290

Progetto Familia Onlus – Viale Mar Jonio, 4 – 20148 Milano
Causale: “Progetto: Pozzo di May Enda Nehbi”