La nostra storia

Come è nata Progetto Familia Onlus?

Progetto Familia Onlus nasce nel Luglio 2005 a Milano dal desiderio del presidente, Antonio Santoro, di fondare un associazione onlus per promuovere iniziative di aiuti umanitari dopo la tragedia dello Tsunami che colpì il Sud dell’India poco tempo prima.

Santoro ricorda di aver trascorso un periodo di profonda riflessione interiore su come aiutare concretamente tutte quelle famiglie devastate dalle inondazioni dopo aver visto le immagini al telegiornale. Spinto dal consapevole desiderio di essere utile alle popolazioni indiane si reca in Asia nel mese di Gennaio 2004 per fare il missionario volontario.

Clicca sul riquadro in basso per vedere il nostro video di presentazione su youtube

Il viaggio missionario in India dura circa un mese e, immerso nella dura realtà che lo circonda, decide di cercare una missione locale per avere contatti diretti una volta tornato in Italia. Nella città di Chennay conosce la Indian Christian Mission e i suoi missionari con cui collaboriamo ancora oggi come tramite (ente intermediario) per l’invio delle donazioni dall’Italia all’India.  

Questo ente aiuta soprattutto i bambini poveri di villaggi limitrofi alla città di Chennay e cura due orfanotri: uno maschile e uno femminile.

Tornato a Milano, Antonio fonda, insieme ai suoi famigliari, l’associazione Progetto Familia Onlus con lo scopo principale di sostenere a distanza i bambini e le famiglie povere del Sud dell’India. Nel corso dei mesi i sostenitori e i soci crescono e i contatti con Indian Christian Mission si incrementano al punto tale da permettere a Progetto Familia di espandere i propri progetti in Orissa e Rajastan. Nel 2011 siamo responsabili della costruzione di un ambulatorio medico nel villaggio di Koman Nagar e di un laboratorio “taglio e cucito” nel villaggio di Kelambakkam in Tamil Nadu.  Dal 2014 abbiamo allargato in nostri orizzonti nel continente africano e precisamente nello stato dell’Uganda con la realizzazione di 300 posti letto e un refettorio all’interno dell’orfanotrofio “Bright Future” di Mbarara.

Attraverso il sostegno a distanza (quello che un tempo era conosciuto come “adozione a distanza”) Progetto Familia prende in carico, dal 2004 ad oggi, più di 700 bambini che vivono negli orfanotrofi e nei villaggi.